• 3 August 2021

Il Consiglio dei Ministri ha dato oggi, lunedì 20 aprile, il via libera allo slittamento delle elezioni amministrative in autunno, invece di farle svolgere in primavera. Risulta infatti troppo alto infatti il rischio di contagio e la nascita di nuovi focolai di Coronavirus. Tra le elezioni più importanti che si sarebbero dovute tenere nei prossimi 60 giorni e che saranno rinviateci sono sicuramente quelle dei sette Presidenti delle Regioni di Veneto, Liguria, Campania, Toscana, Marche, Puglia e Valle D’Aosta. Le elezioni amministrative si sarebbero dovute inoltre tenere in oltre mille Comuni italiani. Tra i Comuni interessati dalle elezioni amministrative ci sono anche 18 capoluoghi di provincia e tra le più grandi città che torneranno al voto ci sono Arezzo, Bolzano, Reggio Calabria, Trento, Venezia e Viareggio.

L’ipotesi del rinvio circolava già da alcuni mesi, ma da oggi è diventata certezza.

La finestra elettorale per queste elezioni amministrative dovrebbe andare da metà settembre a fine dicembre 2020. Le Giunte Comunali e Regionali rimarranno dunque ancora in carica e continueranno a gestire, oltre all’ordinaria amministrazione, l’emergenza della pandemia da Coronavirus. Sempre più probabile quindi l’ipotesi delle elezioni amministrative in autunno, e in quella data potrebbe essere indetto anche il referendum che si sarebbe dovuto svolgere quest’anno a marzo.

In Francia si erano tenute alcune elezioni amministrative a metà marzo, ma questo aveva provocato un picco di contagi proprio dove si era verificata la presenza dei seggi elettorali. Anche se erano state prese misure protettive come guanti, mascherine, distanze di sicurezza questo non era bastato.

Bisognerà quindi attrezzarsi, se non ci sarà ancora il vaccino, su come gestire il voto per evitare nuovi contagi da Coronavirus e probabilmente avrà maggiori chance di vincere chi riuscirà per primo a modulare la propria comunicazione elettorale in tempi di Coronavirus, abbandonando quindi i classici comizi elettorali.

Logo Mondosanita

Mondosanità è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino Iscrizione N. 5158/2020 del 23/05/2020 RG n. 8682/2020. Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Mondosanità sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License". Numero registro stampa 11/2020 del 23/05/2020 Direttore responsabile: Giulia Gioda