Contenuti esclusivi

Serve portare l’esercizio fisico nella routine clinica. Le esperienze in cardiologia.

Exercise is Medicine: l’esercizio è parte integrante della terapia...

La medicina del futuro: come la tecnologia ci allungherà la vita

Prevenzione, meno errori medici, ospedalizzazioni più brevi e minori...

Welfare, la spesa sale a 615 miliardi: “Preoccupa il calo della natalità”

Il Rapporto 2022 del ’Think Tank’ supportato da Unipol...

Lacrime dei bambini, basso rischio di trasmissione Covid19

Per fortuna esiste un basso rischio di trasmissione del Covid-19 attraverso le lacrime dei bambini. A dimostrarlo uno studio del Bambin Gesù di Roma. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Journal of American Association for Pediatric Ophthalmology and Strabismus.

La ricerca è stata effettuata analizzando le lacrime dei bambini ricoverati, tra marzo ed aprile, presso il Centro Covid di Palidoro.

Questa ricerca è molto importante non solo per il risultato raggiunto, ma perché si tratta della prima pubblicazione internazionale in campo oftalmologico dedicata al Covid-19 in età pediatrica.

Lo studio ha coinvolto 27 bambini che erano tutti risultati positivi al Covid-19 e a cui è stato effettuato un tampone naso-faringeo. Solo 3 bambini avevano tracce di Covid-19 nelle loro lacrime. Si tratta dell’11% del campione.

Secondo le ricerche effettuate dai ricercatori, il virus sopravvive nelle cavità nasofaringee per un periodo più lungo che nelle secrezioni oculari.

Molto bassa anche tra i bambini che hanno contratto il Covid-19, la possibilità di sviluppare la congiuntivite. Solo 4 infatti sono stati i bambini che hanno sviluppato questa infezione correlata al Covid-19.

Si tratta di una ricerca molto importante anche per la giovane età dei pazienti, che permette ai parenti e al personale sociosanitario di approcciarsi in maniera differente ai bambini. Ovviamente le protezioni vanno sempre mantenute, ma è un piccolo passo in avanti che può avere ulteriori sviluppi nella ricerca.

Negli scorsi mesi uno studio condotto dallo Spallanzani su una popolazione adulta, aveva comprovato che le lacrime possono essere una fonte di contagio per il Covid-19. Lo studio è stato pubblicato su Annals of Internal Medicine e i suoi importanti risultati sono stati comunicati all’Oms, l’Organizzazione Mondiale per la Sanità. La congiuntivite è considerata uno dei possibili sintomi da infezione da Covid 19 e saranno necessari studi futuri per definire i tipi di cellule oculari umane in grado di supportare la replicazione virale e i meccanismi alla base del tropismo oculare della SARS-CoV-2. Per maggiori informazioni clicca qui.

Seguici!

Ultimi articoli

Serve portare l’esercizio fisico nella routine clinica. Le esperienze in cardiologia.

Exercise is Medicine: l’esercizio è parte integrante della terapia...

La medicina del futuro: come la tecnologia ci allungherà la vita

Prevenzione, meno errori medici, ospedalizzazioni più brevi e minori...

Welfare, la spesa sale a 615 miliardi: “Preoccupa il calo della natalità”

Il Rapporto 2022 del ’Think Tank’ supportato da Unipol...

Tumore alla prostata, vicini all’introduzione di una nuova tecnica per la diagnosi

Si tratta di una sorta di “naso elettronico” che,...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Serve portare l’esercizio fisico nella routine clinica. Le esperienze in cardiologia.

Exercise is Medicine: l’esercizio è parte integrante della terapia...

La medicina del futuro: come la tecnologia ci allungherà la vita

Prevenzione, meno errori medici, ospedalizzazioni più brevi e minori...

Welfare, la spesa sale a 615 miliardi: “Preoccupa il calo della natalità”

Il Rapporto 2022 del ’Think Tank’ supportato da Unipol...

Tumore alla prostata, vicini all’introduzione di una nuova tecnica per la diagnosi

Si tratta di una sorta di “naso elettronico” che,...

Dieta del restart ormonale

Dieta del restart ormonale è il metodo rivoluzionario che...
spot_imgspot_img

Serve portare l’esercizio fisico nella routine clinica. Le esperienze in cardiologia.

Exercise is Medicine: l’esercizio è parte integrante della terapia in campo clinico ma nelle lettere di dimissioni del paziente non è mai menzionato. Gli...

La medicina del futuro: come la tecnologia ci allungherà la vita

Prevenzione, meno errori medici, ospedalizzazioni più brevi e minori costi per la sanità. La medicina del futuro dà già segno di sé. Ottobre, una serata...

Welfare, la spesa sale a 615 miliardi: “Preoccupa il calo della natalità”

Il Rapporto 2022 del ’Think Tank’ supportato da Unipol Gruppo. La fotografia per aziende e cittadini. Una spesa in welfare che quest’anno crescerà di 18...