in

GESTIONE DELLE MALATTIE CRONICHE NELL’ERA POST COVID-19. L’ESEMPIO DEL DIABETE

Il prossimo martedì 7 luglio dalle ore 10 alle 13 si terrà in Piemonte il Webinar ‘GESTIONE DELLE MALATTIE CRONICHE NELL’ERA POST COVID-19. L’ESEMPIO DEL DIABETE’, organizzato da Motore Sanità. Sarà l’occasione per fare il punto su come prevenire precocemente la progressione della malattia diabete e le sue principali complicanze, progettare modelli di assistenza moderni e vicini alle persone con diabete, che utilizzino appropriatamente le innovazioni tecnologiche che rappresentano una sfida importante ed attuale per i Servizi Sanitari Regionali. 

PARTECIPANO: 

Gianluca Aimaretti, Direttore Dipartimento di Medicina Traslazionale (DiMET), Università del Piemonte Orientale Direttore SCDU Endocrinologia, AOU Maggiore della Carità, Novara

Marco Cossolo, Presidente Federfarma Nazionale

Luigi Gentile, Direttore SC Diabetologia ASL Asti, Coordinatore Rete Endocrino-Diabetologica del Piemonte Orientale

Carlo Bruno Giorda, Responsabile SC Diabetologia ASL TO5 e Coordinatore Rete Diabetologica Piemonte

Ezio Labaguer, Presidente Coordinamento Associazioni fra Persone con Diabete Piemonte e Valle d’Aosta

Salvatore Oleandri, Direttore SC Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Dipartimento Area Medica ASL Città di Torino

Laura Poggi, Direttore Assistenza farmaceutica, integrativa e protesica, Regione Piemonte

Franco Ripa, Direttore Programmazione Sanità Regione Piemonte

Pier Riccardo Rossi, Membro Direttivo Provinciale SIMG Torino 

Alessandro Stecco, Presidente IV Commissione Sanità, Assistenza, Servizi Sociali, Politiche degli Anziani, Regione Piemonte 

Giuseppe Turchetti, Professore Economia e Gestione delle Imprese, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa

Roberto Venesia, Segretario Regionale FIMMG Piemonte 

Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

Per partecipare al Webinar del 7 Luglio, iscriviti al seguente link: https://bit.ly/2YQSpJK

Bonus diabete

BONUS DIABETE TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

VACCINI BAMBINI

VACCINI BAMBINI IN STAND-BY DURANTE IL COVID