• 3 August 2021

Il Dottor Cossolo, Presidente di Federfarma, si schiera contro il rincaro delle mascherine (a Roma ne sono stati venduti 130mila pezzi con un rincaro del 400%) e sostiene fermamente che chi ha approfittato del Coronovirus per speculare non è solo egoista, ma anche irriconoscente e ingrato verso coloro che hanno perso la vita o che si sono contagiati per tener fede ai propri doveri verso i Cittadini.

Pare, sempre secondo il Presidente, che chi ha alzato i prezzi non sia in fondo alla filiera commerciale in quanto, quando si parla di salute, l’economia di mercato non è mai un buon regolatore, quindi i margini di guadagno dovrebbero essere gestiti meglio.

Le farmacie hanno dimostrato di essere il presidio sanitario di prossimità più esteso e completo, in quanto i farmacisti forniscono ogni giorno alle persone, che si fidano di loro, il massimo supporto e contributo, anche per sfoltire i flussi verso gli ospedali.

Il Governo ha permesso loro di poter vendere singolarmente le mascherine e ci si attende la decisione sull’abbassamento dell’aliquota IVA, in quanto questo dispositivo diventerà essenziale e necessario per tutti i cittadini.

D’altro canto in questa drammatica situazione anche se le farmacie hanno assicurato il loro massimo contributo, alla fine di questa emergenza il conto economico sarà abbastanza elevato perché hanno dovuto sostenere costi imprevisti per dotare il personale di protezioni, di barriere in plexiglass per mantenere le distanze di sicurezza nell’interesse di sé stessi e dei clienti e per la disinfezione periodica degli ambienti.

Per quanto riguarda, invece, i test sierologici al momento, dice, non si venderanno fino a che non esisteranno le autorizzazioni necessarie e si cercherà, anche, di limitare lo spreco di farmaci, che nel nostro Paese resta considerevole, allineandoci alle esigenze di risparmio della Stato.

Logo Mondosanita

Mondosanità è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torino Iscrizione N. 5158/2020 del 23/05/2020 RG n. 8682/2020. Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Mondosanità sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License". Numero registro stampa 11/2020 del 23/05/2020 Direttore responsabile: Giulia Gioda