in

Covid e rischio cardiovascolare

Per comprendere meglio la correlazione che intercorre tra Covid-19 e malattie cardiovascolari Mondo Sanità ha intervistato Stefano Chiaramonte, Nefrologo, Casa di Cura Villa Berica, VI

IMAGE BY: Jackie Niam

Per comprendere meglio la correlazione che intercorre tra Covid-19 e malattie cardiovascolari Mondo Sanità ha intervistato Stefano Chiaramonte, Nefrologo, Responsabile Programma Prevenzione Rischio Cardiovascolare, Casa di Cura Villa Berica, Vicenza

Secondo numerosi studi le malattie cardiovascolari rappresentano un importante fattore di rischio per chi contrare il Covid-19, queste malattie però rappresentano anche una comune complicanza per chi contrae l’infezione.

Infatti fin dal principio della pandemia, l’infezione causata dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2 si è dimostrata capace di causare serie conseguenze non solo a livello respiratorio ma anche cardiaco, con complicanze, come aritmie e scompenso, persistenti anche dopo la guarigione.

Per comprendere meglio la correlazione che intercorre tra Covid-19 e malattie cardiovascolari Mondo Sanità ha intervistato Stefano Chiaramonte, Nefrologo, Responsabile Programma Prevenzione Rischio Cardiovascolare, Casa di Cura Villa Berica, Vicenza

“Il tema tra il rapporto tra patologia cardiovascolare e Covid-19 è estremamente importante, perché le patologie che riguardano il sistema circolatorio influenzano in maniera importante l’evoluzione e l’esito dell’infezione da Covi-19”

Il Covid-19 non colpisce i polmoni?

“L’infezione da Covid-19 colpisce in primo luogo i polmoni ed il sistema respiratorio ma la sua prognosi ed il suo esito viene influenzato in maniera importante dalla presenza di alcune comorbilità”.

oss contratto sociosaniari

O.s.s.: “Serve nuovo contratto Nazionale”

MMG E COVID-19

Il ruolo nuovo del MMG in epoca Covid-19