in

Cerotto EasyTemp permette di rilevare la febbre

Si tratta di un dispositivo tutto italiano

Il cerotto EasyTemp permette di monitorare la temperatura corporea attraverso una tecnologia flessibile utile anche per i pazienti affetti da Covid-19, realizzato dalla AEBiosystem, startup laziale che si muove nel campo dell’innovazione tecnologica e della micro-elettronica biomedicale è uno strumento.

Il dispositivo, tutto italiano, sarà realizzato grazie alla raccolta fondi di 180mila euro, a fronte dei 90 necessari. Il dispositivo può essere applicato, senza problemi, in diverse zone del corpo non invasive e sarà in grado di rilevare la temperatura corporea in maniera molto precisa e veloce, 3 secondi.

Con il cerotto “EasyTemp” possibile misurare la temperatura ad intervalli prestabiliti dalla persona stessa, grazie alla tecnologia Ble o Nfc, che può variare dai 30 secondi al quarto d’ora.

Il rilevamento della temperatura sarà possibile inviarlo sia al personale medico con un avviso in caso di aumento costante della temperatura corporea oppure sia ai genitori con una notifica sul cellulare nel caso in cui la temperatura superi il limite scelto.

Fabio Miraglia, amministratore di Lifeseeder, piattaforma italiana di equity crowdfunding ha spiegato come in un momento  di enorme difficoltà economica abbiano voluto fortemente dare supporto ad una startup dinamica e competitiva e soprattutto tutta italiana.

Grazie al network che da sempre sceglie e segue progetti come le start up, appena nati così da accelerarne e finanziarne la crescita per poi riuscire a far trovare loro destinazione e collocazione sul mercato.

Miraglia, commentando l’iniziativa, ha poi voluto sottolineare come la piattaforma italiana di equity crowdfunding da sempre presta particolare attenzione alle esigenze delle nuove società in cerca di finanziatori e investitori.

Conclude dichiarando che la loro convinzione di finanziatori si basa molto sulla certezza che un nuovo progetto che nasce può svilupparsi, crescere e diventare davvero importante solo se viene seguito e gestito nel modo migliore possibile in ciascuna delle sue fasi di sviluppo e crescita.

Problema psichiatrico

Problema psichiatrico per chi “sfida” il Coronavirus

Gatto domestico

Gatto domestico con il Covid nel Regno Unito